Questo sito utilizza i cookie. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo.  
This text is replaced by the Flash movie.


Località - Mappe
Le mappe geografiche per Andalo, Molveno, Fai della paganella Spormaggiore e Cavedago
Appuntamenti
Teatri e concerti, Cinema e film, Eventi locali, Fiere e convergli, Arte e cultura, Percorsi culturali

FAI DELLA PAGANELLA

Separato dal massiccio delle Dolomiti del Brenta dalla catena Gaza Paganella, il comune di Fai della Paganella (mt 958) si trova su un ampio terrazzo con pareti a precipizio che, con un salto di circa 750 metri, scendono nella sottostante valle dell' Adige.
Il paese termina a sud-ovest sulla strada di Andalo con l'abitato del Santel, dove i Romani avevano situato il loro "castrum" che sorvegliava il passo e si conclude alla Fontana Bianca in direzione di Mezzolombardo.

Fai della Paganella, pur essendo un centro turistico con una discreta presenza di alberghi, hotel residence ed appartamenti, mantiene ancora integro l'aspetto di paese montano, non stravolto da una massiccia ed irrazionale urbanizzazione.
Le case sono dislocate in un'area estesa, ad ampio respiro, dove gli agglomerati si trovano a livelli crescenti man mano che dalla Villa si sale verso Cortalta in direzione del Passo Santel.
Il verde lucente dei prati e la cura dei campi sono preservati ancota oggi dal lavoro degli agricoltori e degli allevatori. Le vaste estensioni prative di Fai della Paganella si integrano con i tratti boschivi che coronano tutto il paese. Sono benefiche le lunghe e rilassanti passeggiate attraverso la campagna o i sentieri agevoli nei boschi, respirando un'aria frizzante e pura intrisa dei sentori della terra e del muschio. Riappropriarsi delle sensazioni di pace e libertà originate dal ritrovato contatto con la natura presuppone l'abbandono dei ritmi frenetici che la vita moderna ci impone, a favore della riscoperta di uno stile di vita più spensierato, semplice e autentico.

Il clima, anche grazie alla favorevole posizione di Fai della Paganella è gradevole: ventilato e fresco d'estate, mentre d'inverno la modesta altitudine unita al clima secco non comporta il verificarsi di temperature eccessivamente rigide. La neve fa la sua comparsa durante la stagione invernale: dalla località Santel partono gli impianti di risalita per la Paganella, meta ambita dagli appassionati dello sci.
Alberghi e appartamenti in affitto sono a disposizione di chi intendesse soggiornare nel paese.

IL PAESE
Fai della Paganella era un tempo costituito da due abitati distinti:

  • Cortalta (Corte Alta è il significato del nome)
  • Villa
Con lo sviluppo urbanistico e la crescita del paese i due abitati si sono uniti e sono stati affiancati da altre due zone denominate Ori (Orli ovvero la parte di paese che si affaccia sul limite estremo del terrazzo) e Santel presso il Passo del Santel.

STORICI COLLEGAMENTI CON LA VALLE DELL’ ADIGE
Sul lato più a Sud, dove il terrazzo si fonde con le pendici della Paganella si trova:
  • Val Manara, una ripida valle che scende da fai della paganella verso la spianata dell'Adige giungendo nell'abitato di Zambana, seguendo un non facile sentiero che per anni è stato uno dei percorsi di collegamento più usati, noto soprattutto per la sinistra fama di boscaglia popolosa di banditi pronti a tendere agguati ai danni di ignari viandanti.
Ad oriente dell'altopiano seguendo la:
  • Valle dei Carpeni: si può raggiungere in maniera meno aspra la valle dell' Adige. Si arriva nel fondovalle nei pressi del comune di Mezzolombardo.
SENTIERI E STRADE
Numerosi sono i sentieri panoramici sulla valle dell' Adige che approfittano della posizione favorevole, tra i quali il sentiero Belvedere che costeggia il ciglio delle pareti rocciose seguendo tutto il perimetro dell' altipiano, o le passeggiate sul Monte Fausior (mt.1554). La cima si raggiunge in un ora abbondante di cammino e da essa si gode di un’ampia visione della parte sud della Valle dell’ Adige (Trento compresa) e in prospettiva più ravvicinata il paese di Fai della Paganella.

Il paese viene attraversato dalla strada provinciale 64, che da Mezzolombardo, lungo un percorso di circa 12Km porta sull'altipiano, per proseguire poi verso il Passo Santel e di seguito verso Andalo.
Costeggiando le pendici del monte Paganella, si congiunge alla statale 421 in località Pont (mt.1023) presso il confine che divide il comune Andalo con quello di Molveno. Da Passo Santel c'è inoltre la possibilità di raggiungere da Fai della Paganella la valle dello Sporeggio seguendo una stretta ma pittoresca strada comunale che porta sulla statale sottostante, nei pressi di Maso Sedriago, seguendo un percorso che costeggia le pendici del Monte Fausior.
Questo sito è sviluppato da brentapaganella.com - p.iva 01779300225